Modus, il salotto fuori casa

Modus, il tuo salotto fuori casa

Uno spazio culturale a Verona che porta sul palcoscenico rappresentazioni adatte a tutta la famiglia! Modus è uno spazio, creativo e innovativo, nato per dare alla città una nuova componente culturale.

Definire il Modus un teatro suona riduttivo perché il Modus è uno spazio per teatro, concerti, spettacoli, cinema, conferenze, letture ma anche laboratori, incontri ed eventi privati.

Un luogo in disuso che Andrea Castelletti inizia ad abitare nel 2017 immaginando tutto ciò che dentro quello spazio modulabile sarebbe accaduto.

La nascita di Modus

“Dico sempre che sto vivendo la mia seconda vita – racconta Andrea, fondatore e presidente della realtà – Prima ero un ingegnere, un libero professionista senza tempo libero e poi un funzionario in banca con il tempo giusto per dedicarmi al teatro in modo disinteressato”. La passione per il teatro Andrea inizia a coltivarla durante l’università. Ma c’è voluto tempo prima che questo amore per l’arte diventasse forma. “In banca mi sentivo una tigre in gabbia e quella che all’inizio era solo una compagnia amatoriale si è trasformata in una compagnia professionistica con cui abbiamo iniziato a fare spettacoli andando in tutta Italia”. Teatro Impiria nasce nel 2006 e porta al pubblico drammaturgie originali e di contenuto attraverso forme teatrali innovative e curando molteplici rassegne. Italia, Brasile, Stati Uniti ed Europa, la compagnia viaggia fino a quando non sedimenta il desiderio di trovare un luogo, uno spazio stabile per dare alla città un’opportunità di crescita.

“Tutto ciò che avevamo fatto ci ha dato credito. Ho scoperto che eravamo credibili e le persone e le istituzioni ci hanno dato fiducia. Quando ho trovato il luogo dove aprire Modus abbiamo aperto un crowdfunding chiedendo alla città di aiutarci ad aprire il teatro che non c’era. E la città, ha risposto!”

Modus, il tuo salotto fuori casa

Modus rappresenta un’alternativa. “Volevo che Verona potesse vivere spettacoli diversi, che qui non si sarebbero visti. Volevo dare alla città una chance creando anche un pubblico variegato con spettacoli rivolti a tutte le persone!” testimonia Andrea. Modus avvia così più percorsi abbinando proposte sviluppate dalla compagnia Teatro Impiria a quelle di Orti erranti (compagnia più giovane e che utilizza un linguaggio di sperimentazione), da spettacoli con grandi nomi nazionali a compagnie ed artisti di valore ma meno conosciuti. Il cartellone è un ricco intreccio di proposte: dagli spettacoli comici e quelli drammatici; dall’attualità alle letture; dalla musica alla danza; dal cinema per bambini alle serate senza sedia in platea dove il pubblico balla seguendo lo spettacolo! “Teatro, musica, cinema…abbiamo circa 5 eventi alla settimana ed ora che è passato il Covid la platea è quasi sempre sold out!”.

Il ruolo del teatro

Il teatro è opportunità. “Il teatro è immediatezza e verità. Metti in scena un mondo fatto di storie, sentimenti, rappresentazioni che parlano insieme al pubblico. Non c’è finzione in teatro perché tutto avviene nel qui e ora” racconta Andrea che crede nell’arte teatrale come mezzo per aiutare i giovani a recuperare la realtà.

Così nel 2022 Modus ha sviluppato 40 laboratori di teatro con le scuole di primo e secondo grado. Due mesi di attività che hanno coinvolto l’intera classe. “Alla fine gli insegnanti ma anche gli alunni erano stupiti degli effetti prodotti. Perché il teatro è così, ti abitua a relazionarti senza interferenze di device, ti obbliga a vivere le emozioni!”.

Per questo Fondazione Cattolica ha scelto di condividere con Modus il palco della Gran Guardia, l’1 dicembre durante Escogito, l’evento rivolto agli studenti della città dove partecipano 700 giovani. Quest’anno saranno proprio i ragazzi a mettere in scena lo spettacolo “I 7 giorni” che anticipa il premio “Giovani di Valore”.

La cultura di Modus in città

“Siamo granelli su cui poi si nuclea la perla” ammette Andrea perché fare cultura in questo tempo non è semplice. “Bisogna essere bravissimi, bravi non basta, e tenaci perché non possiamo sfuggire al nostro destino ma dobbiamo renderlo, e continuare a renderlo, realtà”.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi altre esperienze di storie sociali! Come Rondine, la cittadella della Pace

Commento

I commenti sono chiusi.

Fondazione CattolicaVerona
Via Adua, 6 37121 Verona (Italia)
T. +39 045 80 83 211

fondazione.cattolica@generali.com

Governance - Note legali - Statuto - Modello 231 e procedura WhistleblowingPrivacy e Cookie policy

©2022 Fondazione CattolicaVerona - Codice Fiscale 03568950236

Seguici sui Social: